Il nome del Ponte dei Pugni è legato ad un’antica tradizione di Venezia , la Guerra dei pugni. Gli abitanti di due fazioni avverse, i Castellani di S.Pietro di Castello e i Nicolotti di S. Nicoló dei Mendicoli, si scontravano a “pugni” sulla parte superiore del ponte. Fino al XVIII secolo i ponti erano sprovvisti di parapetti, quindi lo scopo della lotta era buttare in canale l’avversario.
Vinceva la squadra che riusciva a tenere i suoi uomini sul ponte. Le autorità non ostacolavano la battaglia, anzi. Circa 300 sfidanti per ciascuna fazione si riunivano ai piedi del ponte per combattere con bastoni ma soprattutto pugni! I curiosi erano moltissimi e si affacciavano dalle finestre o assistevano da barche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.